Il lato creativo del marketing

Il lato creativo del marketing

Il marketing può vivere bene assieme alla creatività e all’arte? La risposta è assolutamente affermativa e un brand di respiro internazionale lo sta dimostrando in maniera ineccepibile.

Marketing, arte e Converse

Il marchio Cconverse_JustAddColor_02onverse, uno dei brand più importanti del mondo nell’universo delle calzature, ha improntato la sua ultima strategia di marketing chiamando due street artist. Il loro compito è stato quello di decorare un muro presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Madrid. Questa iniziativa si inserisce però in uno schema più ampio, che coinvolge creativi in tutto il mondo, impegnati a vivere la propria arte con indosso l’ultimo modello di All Star.

Marketing e murales in tutto il mondo

L’ultima trovata di marketing di Converse vede artisti in giro per il mondo impegnati nella decorazione di muri spogli. Cosa rende particolare questa strategia? La sinergia tra azione artistica effettiva ed azione social (la possibilità che gli utenti hanno di “contribuire” twittando con l’hastag #WallOfClash.

Questo aspetto rappresenta un goal aziendale molto importante anche se classico: i social diventano un contesto di espressione creativa parallelo a quello effettivo, e gli utenti vengono coinvolti in una user experience di grande forza, dal momento che la loro figura e il loro contributo vengono assimilati a quello di persone che vivono da vicino il mondo dell’arte.

Tutti gli artisti che hanno partecipato all’iniziativa di decorazione dei muri ovviamente indossavano l’ultimo modello di All Star: l’aspetto di product placement non è forse quello più curato, ma la strategia si può definire molto puntuale, oltre che un modello da prendere come riferimento per iniziare a dare concretezza alla sinergia tra marketing e creatività.

I grandi musei prenderanno esempio da questa idea? Non resta che aspettare per vedere le effettive reazioni a questa case history aziendale molto particolare.

Replies: 0 /

You might also like …

Post Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *